2 – Viaggio alla ricerca dell’orizzonte perfetto

Questo secondo volume della collana “I libri del Corponauta”, ideata per custodire e trasmettere nella fedeltà creativa la memoria della vita e del pensiero di Flavio Emer, presenta i suoi quarantaquattro articoli apparsi tra l’agosto del 2014 e l’agosto del 2015 sull’inserto bresciano del “Corriere della Sera” nella rubrica Cronache dalla carrozzina.

Si tratta di articoli in cui emerge in maniera clamorosa la qualità della scrittura di Flavio insieme “alla sua ironia rispettosa, al suo acume critico, alla sua verve dissacrante, alla potenza lirica delle sue riflessioni” (M. Tedeschi). Che si tratti di descrivere un singolare viaggio per procura, di commentare il debutto della metropolitana, di deprecare episodi di guerriglia urbana, di cantare le bellezze dei nostri paesaggi o esecrare le nefandezze della nostra burocrazia, Flavio sa trovare sempre il tono giusto, il punto di vista spiazzante, la riflessione inattesa. Egli racconta un mondo in cui ci sia spazio per tutti, accoglienza secondo criteri di umanità, solidarietà nel bisogno sopra gli steccati e rivendica il primato dell’intelligenza, il diritto al sollievo, la gioia dell’incontro fra gli umani, qualunque sia la loro provenienza.

Nel suo ultimo, difficile tratto di strada Flavio ci offre riflessioni ampie e profonde sul valore della comunicazione e dell’amicizia e sul significato rivelativo della sofferenza fino a giungere ad altezze vertiginose, che ci danno molto a pensare, quando si interroga sul senso della vita e della morte – su cui torna nell’istruttiva intervista posta in appendice il medico che l’ha seguito nelle ultime settimane – e sul “viaggio alla ricerca dell’orizzonte perfetto”.